Riabilitazione post traumatica

Riabilitazione post traumatica

Riabilitazione post traumatica

13421442_l

RIABILITAZIONE POST TRAUMATICA DELLA MANO

RIABILITAZIONE POST  TRAUMATICA

  • condizioni patologiche in traumatologia dello sport

    Lesioni del legamento crociato anteriore Stiramenti muscolari Lesioni muscolari

TRAUMI della MANO

  • frattura di Colles lesioni tendinee distorsioni e lussazioni della mano
  • TRAUMI VERTEBRALI E LESIONI DEL MIDOLLO SPINALE

  • Fratture
  •  
  • Traumi cranici Amputazioni degli arti inferiori e superiori
  • TRAUMI MUSCOLOSCHELETRICI

    Tendiniti

    Fascite plantare

  • Definizione e classificazione delle fratture

  • Una frattura rappresenta un’interruzione della continuità dell’osso. Le fratture possono essere esposte o chiuse.
  • Cause delle fratture: Traumi 
  • Fratture patologiche: sono il risultato di una patologia che indebolisce la struttura dell’osso. Le patologie più comunemente implicate sono l’osteoporosi, il carcinoma osseo, osteomielite, osteogenesi imperfetta.
  • Caratteristiche cliniche delle fratture
  • Dolore, deformità, edema, spasmi muscolari,perdita della funzione dopo le fratture più gravi.
  • Gli ortopedici moderni sono orientati verso la mobilitazione precoce con minimo trauma chirurgico cui deve seguire la fisioterapia.
  • Fratture di maggior riscontro clinico e principi di trattamento
  • Fratture degli arti superiori
  • Fratture di scapola e clavicola
  • Fratture prossimali dell’omero
  • Fratture del collo chirurgico dell’omero
  • fratture del radio
  • Fratture degli arti inferiori
  • Fratture del bacino—–Fratture del collo del femore ( rappresentano le fratture di più frequente riscontro) sono comuni nelle persone anziane a causa della osteoporosi. La frattura è solitamente scomposta, con rotazione esterna della diafisi femorale che atteggia la gamba in extrarotazione e accorciamento dell’arto . 
  • Frattura dell’area del ginocchio——–frattura di tibia e perone
  • Nella riabilitazione post traumatica è importante la valutazione iniziale del paziente per la pianificazione di un trattamento appropriato e sicuro.Occorre valutare la frattura senza trascurare eventuali comorbilità associate prestando attenzione alle limitazioni e alle istruzioni specifiche del caso. Per esempio , il paziente può caricare completamente o solo parzialmente il peso? Gli esercizi prescritti devono essere calibrati sulle reali capacità del paziente, adattabili e funzionali.
http://www.fisioesport.com